Modi di dire  

        Torna alla home
A chi me dà da magna' ie dico vabbo Sono riconoscente a chi mi dà sostentamento
A ciappellitto A cavalluccio sulle spalle
A le due a le tre Spesso, frequentemente
A cresce Riferendosi al vestiario dei bambini, quando è acquistato pensando al futuro.....
A culo puzzò Persona chinata a circa 90°
A deuse Cosa fatta a casaccio
A me me gusta Mi piace
Anche...anche Se basta...., ma forse non è sufficiente
Anima lunga Persona molto alta
Annacce a miccio Cercare di risparmiare
Annà a scrocco Ottenere qualcosa gratis
Annà a zampe per aria Fallire
Annà dal core Gustare molto qualcosa
Apre bocca e je da fiato Riferito a persona che: parla senza rendersi conto di quello che dice
Arbuttà su Vomitare
Arfà su Riordinare, sistemare. Es. Arfà su il letto
Arvenì su Rigurgito di sapori
A tutta callara Andare al massimo
Azzo catrà ! Esclamazione usata per esprimere disappunto o disapprovazione
Bello che gito Parlando di qualcuno che è ridotto veramente male, moribondo.
Braccio curto Tirchio
Brugno sfranto Persona non bella e antipatica
Brutto de core Proprio brutto
Busso, ecco a Pecorello! Avvertimento tra ragazzini, che giocavano a palla in posti vietati, per sfuggire al personaggio " Pecorello"  ( che era un giardinere o una guardia )
Buttà a monte Annullare un gioco o una partita per irregolarità
Caca e non chioppa Persona con le gambe corte e il culo basso
Cacarella a fischio Diarrea con effetti sonori
Caccià el vino Travasare il vino
Calà giù Scendere da qualcosa ( es. dall'auto )
Capisciotto de Valle Persona che pretende di sapere tutto
Careggiamorti Carta brutta a "Sette e mezzo"
Cazzo no? Si!
Ce dice Si intona ( spec. se riferito a capi di abbigliamento )
Cel sapremo ardì! Vedrai chi ha ragione!
Ce cape C'entra
C'è da mette l'opere a piagne La situazione è talmente grave che bisogna pagare delle persone per aiutare a piangere
C'è da piagne a bocca sotto Quando la situazione è veramente disperata
Cellitto de mamma Esclamazione d'affetto rivolta al proprio figlio
C'è passato S. Giuseppe co'la pialla Dicesi di donna con poco petto
C'ha la faccia come er culo E' sfrontato, non si vergogna di niente
C'ha la testa solo pe' sparti' le recchie! Di una persona che usa poco la testa, sempliciotto
C'ha l'occhio marucano Di una persona poco raccomandabile o inaffidabile
Che lappuso ! Che noioso !
Che te pijasse 'na paralise Esclamazione affettuosa ( sic ! ) di saluto
Che te pijasse 'n corpo,.... come stai? Modo affettuoso per salutare qualcuno
Che te pijasse 'no sbocco de sangue Esclamazione affettuosa ( sic ! ) di saluto
Che te posci piatte... Esclamazione affettuosa verso qualcuno
Che veni da Cancelli ? Rivolto a chi ha l'abitudine di non chiudere le porte
Chi magna magna, ma le beùte deve esse pari Detto tra amici quando, mangiando in trattoria, il conto veniva pagato alla " romana "
C'ho i cillitti dai diti Quando si ha un dolore alle dita, simile a punture di spillo, generalmente causato dal freddo
Con chi vai ? Per chi fai il tifo ?
Consolasse co' l'ajitto Consolarsi con poco
Costa l'ira de Dio Riferito a qualcosa di molto costoso
Da n'armonnata Fare pulizia, ordine
Dà l'azzico Provocare qualcuno
Daie la poccia! Grido  rivolto alla mamma di un bimbo che disturba piangendo (di solito nel buio di una sala cinematografica).
Daie che penne Riferito a qualcuno che persevera pedantemente in azioni o parole ripetitive e con scarsi risultati
De che coje ? Di che giorno capita ?
De chi ha piato? A chi assomiglia?
De qui oltre Qui intorno
Do' ario stucco Mi fermo dove riesco ad arrivare (nel fare qualcosa)
Dorme come 'n ciocco Dorme profondamente
Dorme a culo sturato Dorme profondamente e serenamente
Do' coio coio Fare qualcosa senza andare troppo per il sottile
Do' te servi ? Dove fai spesa, di chi sei cliente ?
E' bono da fa pure gli occhi alle purci Di qualcuno che è capace di fare tutto
E do' vai pe le fratte? Non crederai di farla franca!
E' calla come el piscio Riferendosi alla temperatura dell'acqua, spec. quella del mare durante il bagno
E' gito via più corenno che caminanno E' scappato
E' la crascia che è troppa C'è troppa abbondanza, altrochè ( rif. a qualcuno che si lamenta inopportunamente perchè dice che gli manca qualcosa )
E 'n colpo! Che cosa esagerata!
E, 'na vecca! Mi dici niente!
Entra, ma tirate su le sottane Entra (in casa), ma non guardare il disordine
E' passato da Fedro Riguardante qualcuno molto fortunato; il Fedro in questione possedeva un cavallo adibito alla monta, quindi......
E' più 'mbriaco la matina che la sera Quindi.....è poco affidabile
E quanno affitti! Rivolgendosi a qualcuno  impegnato in qualcosa di molto difficoltoso
E que si il fio dell'oca bianca ? Rivolgendosi a chi crede di essere superiore a tutti gli altri , pretendendo di non sottostare alle regole
E' venuta 'na sperella de sole E' ricomparso un raggio di sole
Fà la cappotta Gioco per cui un gruppo di ragazzi salta addosso a uno di loro, per tentare di fargli la stira* (ved. nel dizionario)
Fà 'na sarciccia Rimproverare
Fasse magnà er cazzo dalle mosche Non essere capace di approfittare di una situazione favorevole per trarne vantaggio
Fatte conto Immaginati
Fa' venì l'urto de nervi Far imbestialire qualcuno
Gamme a lonza Gambe con le caviglie grosse ( in riferimento spec. alle donne ): Tale difetto (quando si indossavano normalmente le gonne) ha "rovinato" l'esistenza di molte ragazze.
Gito per aria Fallito
Granne, grosso e sarcicciò Giovane imbranato
Giù pe'l corso e su pe'l giardino I due luoghi "cult" del passeggio fabrianese sono sempre indicati con le locuzioni giù per e su per, sia che si abiti al Borgo, al Piano o alla Pisana
Ha pijato er battuto Riferito a qualcuno che ha perso al gioco
Ha pijato 'na carcata  Riferito a qualcuno che ha preso un sacco di botte 
Ha 'rpiato le penne Si è ripreso molto bene
Ha tirato le zampe Di qualcuno che è morto
I'abbrucia er culo Riferito a qualcuno che ha sempre fretta
Incanta l'occhio Affetto da leggero strabismo
Incricchiasse le gamme piegarsi le gambe dalla debolezza
I sordi pe' lo sciupo La paghetta settimanale concessa dai genitori ai figli
I ticchi da le recchie Dispetti fra bambini, fatti con lo schiocco del dito medio sul bordo dell'orecchio
Ja cotto n'ovo L'ha messo nei guai
Je annato da le centopelle Ha gustato moltissimo quel pasto
Je fa le scopertelle Lo spia
Je pizzica le recchie E' gay
Je porta l'acqua co' le recchie Riferendosi a chi si prende cura di qualcuno in maniera esagerata
Je va dietro Le fa la corte
Lascelo coce da l'unto suo Lascialo con i suoi problemi ( così impara )
Lascelo perde; ie tira er culo!  Lascialo stare; è nervoso!
Ma che daero, daero? Ma che pensi che sia il tuo zimbello? Ma chi credi di prendere in giro?
Mannà discorenno sulo Far diventare matto
Marca ruggine spigni forte Bicicletta malridotta
'mbriaco zuppo Ubriaco fradicio
'mbriaco come 'na ciucca    "            "
Me costa più del sale a Perugia Rivolto di solito a un figlio con troppe pretese
Me fa lappe lappe Ho proprio voglia di...
Me levo 'na ciavatta! Minaccia di botte da parte della madre
Me ne moro Ho una gran voglia
Me parlaa er core Me l'aspettavo
Me scappa da 'n fianco Non me l'aspettavo
Me servo da... Sono cliente di...
Mettete 'na mano dal core Rivolto, di solito, ad un negoziante prima di pagare
M'incenne Mi brucia
Muntà su Salire su qualcosa ( es.in macchina )
Na scarpa e na ciavatta Quello che resta di qualcosa riparato male
Na specie de fatteconto Qualcosa di simile
No aricote Di chi ha fatto una grande abbufata e non riesce a digerire
Non ariva de petto Riferendosi a chi, alla visita di leva, è stato riformato per insufficienza toracica
Non ce dice Non è ben abbinato ( riferendosi a un capo di vestiario o a una pietanza )
Non ce l'ha chiamato il Signore Di chi non è all'altezza del mestiere che esercita
Non ce se vede manco a fa' a cazzotti ( o a bestemmià ) Ci si vede poco
Non je se pò di' bello che fai Riferito ad una persona permalosa o irascibile
Non me sconfinfera Non mi convince
Non pijacce n'accapezzo Non capirci niente
Non si bono manco a fa "O" col culo Non sei capace di fare niente
Non testi da crede Non pensare che...
Non tira se non coje Non spreca le fatiche: se fa qualcosa, significa che ha un tornaconto
Pantaloni a cacarella Modo di indossare i pantaloni ( molto scesi in vita )
Parlà fino Parlare in italiano senza usare il dialetto
Parla quando piscia le galline Invito a stare zitto
Passa per casa ragazzì...ciò anche il canarino maschio Riferendosi a chi mette in dubbio la virilità del soggetto
Pe 'na spennata Per un pelo, appena in tempo
Per riffe o per raffe Bene o male
Pijà le pedicate Prendere esempio ( in senso negativo ) da qualcuno
Più de tanto non arza Persona ritardata
Poro cellitto Riferendosi ad un bambino che ha fatto o subito qualcosa di commovente
Postà che non..... Possibile che non.....
Quadr'antico Persona con atteggiamenti e comportamenti non alla moda
Quando lo ( la ) porta via? Quando c'è il funerale?
Quant'anni ce core? Che differenza c'è di età?
Quanto arza ? Riferendosi alla gradazione di un alcolico
Quanto ce butti giù? Quanto ci scommetti?
Que fai come el prete de Ficano, arivi e monti su? Riferendosi a qualcuno che vuole passare avanti in una fila
Quell'omo Rivolgendosi ad una persona sconosciuta per chiamarla
Questa non la rimedia nemmeno Cavina Riferendosi a qualcosa di difficile soluzione (il prof. Cavina fu il primario di chirurgia all'ospedale negli anni '40-'50 ).
Que t'ardole? Cosa vuoi ancora?
Que t'ha imparato a scola? Che ti hanno insegnato a scuola?  (Rivolgendosi ad un ragazzo maleducato)
Que vai cercanno Maria per Roma? Rivolgendosi a chi sta cercando qualcosa o qualcuno difficile da trovare
Que vai biascicanno Che stai dicendo, non si capisce
Que ve sete detti? Di che avete parlato?
Que veni dalla Sgurgola? Sei proprio uno zoticone
Roscio come un capofoco Persona che arrossisce violentemente
Salvo me tocco Espressione scaramantica : Se non succede qualcosa d'imprevisto
S'arfà Riferendosi all'erezione del pene
Sbrighete che sona l'orso! Sbrigati che è tardi ( per orso si intendeva la sirena a vapore che scandiva l'orario delle Cartiere )
Scappà da 'n fianco Notizia inaspettata
Scarpe col cararmato Scarpe con le suole di gomma incise profondamente
Schioppitto de sambuco Giocattolo fatto con i rami della pianta del sambuco
Sci i cazzi! No!
Scusate sapè Rivolgendosi a qualcuno per chiedere qualcosa
S'erchiappato Si é ripreso, correggendosi ( dopo aver detto una sciocchezza )
S'erfatto el fianco Invitato s'è abboffato
S'è magnato anche el ciborio Ha dilapidato una fortuna
Se scappo da 'sta cacata non magno più i sorbi ( o le nespole ) Se me la cavo da questa brutta  faccenda, non ci ricasco più
Se vai a strigne Concludendo; tirare le somme
Sforzi de stomaco Conati di vomito
Si' lento come 'l treno della vreccia Per indicare una persona alla quale occorre sempre molto tempo per fare qualsiasi cosa.
Sicco arbeuto Persona magrissima
Sopra e fa per te giù l'ultimo Modo di chiedere la carta nel gioco del "Sette e mezzo"
Sotto el chioppo del callo Sotto il sole più forte. Es,: Non devi scappà sotto el chioppo del callo
Spenne e spanne Scialacquare a tutto spiano
Sta a fa' la tera pe'l cece E' morto
Stamo fini! Stiamo a posto!
Stario fresco! Sarei proprio a posto !
T'ammazzo e te fo core Minaccia scherzosa
Te chiappo pe' le crespe del culo Minaccia di botte ( di solito rivolta verso un bambino )
Te fo vede i portugalli a core Minaccia generica di botte
Te fo vede Roma Gioco con un bambino a cui veniva stretta con le mani la testa (all'altezza delle orecchie) e sollevato da terra
Te le leva da le mani Riferito ad un bambino indisponente che picchieresti volentieri
Tene el fiato coi denti Riferito ad una persona ridotta male fisicamente
Te potei sfiatà Potevi dirlo
Te sconocchio Ti riduco male
Tirà su Aspirare fortemente con il naso
Tocca cercallo co' la canneletta Quando si cerca qualcosa con poche possibilità di successo
Tra el lusco e el brusco All'imbrunire
Tra riffe e raffe Tra una cosa e l'altra
Trippalsugo Persona grassa
Tutto d'en chioppo Improvvisamente
Tutto 'n culo e 'n par de braghe Riferito a due persone che vanno molto d'accordo
Uno mena e l'altro accosta La coppia ideale al gioco delle bocce
Va a fatte da 'nterculo Modo colorito per mandare qualcuno a quel paese
Vatte a fà da 'nterculo                     "                     "                   "
Vatte a fatte da 'nterculo                     "                     "                   "
Vattelapianterculo                     "                     "                   "
Vattelapiattelanterculo                     "                     "                   "
Va giù come un roscio d'ovo Riferendosi a qualche bevanda che si gradisce e si beve molto volentieri
Veni oltre Vieni qua
Vojo a mamma Riferito a qualcuno piagnucoloso
Zero carbonella Il voto più basso che si può prendere a scuola
Zero paccato       "              "                 "              "
Zitto e chiotto ! Intimazione a far silenzio

Torna alla home